Ho sempre pensato che un lavoro chiuso in una stanza, seduta davanti ad una scrivania o a fare comunque sempre la stessa cosa, non avrebbe mai fatto al caso mio; o meglio, avrei anche potuto scegliere di farlo, ma non mi avrebbe reso davvero felice.

Nonostante questo avevo comunque le idee un po’ confuse sul “cosa fare da grande” …


Francesco invece aveva tutto ben chiaro; voleva fare l’agricoltore e sapeva che prima o poi lo avrebbe fatto.


La nostra azienda nasce perché ci si è presentata davanti un’occasione a cui non potevamo rinunciare, volevamo partire da zero, volevamo creare un qualcosa che fosse nostro e che ci rappresentasse… e allora, ci abbiamo provato.


Siamo andati in giro per la campagna aretina, in giro a cercare degli appezzamenti di terreno da affittare che potessero rispondere alle nostre esigenze.


Abbiamo trovato seminativi e abbiamo trovato oliveti, alcuni buoni, altri … “da ristrutturare”.


Abbiamo trovato proprietari che comprendevano bene il valore delle loro proprietà e soprattutto quanto grande doveva essere il lavoro che ci voleva per mantenerlo, altri che invece non erano in linea col nostro pensiero o, più semplicemente, ci avevano preso per giardinieri (mestiere favoloso ma decisamente diverso da quello di agricoltore).


Col tempo, parte degli oliveti si sono trasformati in oliveti di proprietà e questo per noi è stato un grande traguardo, nonché un motivo di risveglio della passione che da sempre abbiamo per questo mestiere.


E poi… poi c’era l’altro sogno, quello di produrre una farina buona, genuina, proveniente da “grani antichi”, non più utilizzati da decenni perché poco produttivi, come ad esempio il grano Verna o il Frassineto; una farina che facesse riscoprire alle persone la bellezza delle cose autentiche e autoctone, perché la ricchezza e la storia dei nostri territori va al di là della nostra immaginazione.


Io sono Giulia e sono laureata in Scienze Agrarie ed Ambientali, prima della laurea ho lavorato un po’ nel mondo dei cavalli e dopo la laurea ero Receptionist in un B&B.


Dopo, ho fondato Il Colore Del Grano insieme a Francesco.


Francesco è diplomato all’Istituto Tecnico Agrario, ha studiato in una interfacoltà tra Agraria e Architettura e poi ha lavorato per un anno in un centro per persone con problemi psichiatrici.


Dopo, ha fondato Il Colore Del Grano insieme a me.


Questo è un po’ di quello che siamo, ma in realtà “siamo in continuo divenire” … perciò per qualsiasi curiosità o informazione non esitate a contattarci!

AZIENDA AGRICOLA

Come si compone la nostra azienda?

Si tratta di piccoli appezzamenti di terreno, separati tra loro e sparsi nei paesini all’interno dei comuni di Monte San Savino e di Civitella in Valdichiana.


Essendo nata da poco tempo, l’azienda è costituita principalmente da terreni in affitto, vecchi oliveti da noi ristrutturati, oliveti di nuovo impianto, seminativi e un piccolo vigneto.


Inoltre delle proprietà fanno parte i 21 ettari di bosco situati nel comune di Loro Ciuffenna; lassù ancora la nostra fantasia non ha elaborato piani, ma chissà…


Quello che possiamo definire il centro aziendale si trova a Pieve al Toppo, a dieci minuti dalla città di Arezzo, dove si attua l’altra metà del nostro lavoro, l’attività di molitura del grano.


In questo luogo, il nostro olio extravergine di oliva trova un piccolo laboratorio, in cui viene imbottigliato e stoccato; per la frangitura delle olive ci affidiamo ad un frantoio di zona da noi ben conosciuto e del quale possiamo testimoniare l’affidabilità e l’abilità nell’arte molitoria.


Sempre all’interno dello stesso fabbricato troviamo sia il magazzino di stoccaggio delle granaglie, sia il luogo dove avviene la magia della trasformazione del grano in farina, attraverso un molino con macine a pietra, e la vendita delle stesse.


Siamo a Pieve al Toppo (AR), in via Antonio Meucci 19 … venite a trovarci!